Vini Vigneti Massa

Sui colli Tortonesi Walter Massa riscopre con fascino un autoctono antichissimo, il Timorasso. Produttore dalla classe cristallina, vero interprete della rinascita di questo vitigno a bacca bianca, da quasi trent’anni dalla prima vendemmia è riuscito ad esportare in tutto il mondo il BRAND di Derthona Timorasso, Monleale e Sterpi.
Presente oggi su tutte le principali guide internazionali quali Wine Spectator, Wine Advocate (Robert Parker), Wine Enthusiastic, per citarne solo alcune, è tra i migliori dieci vini italiani nella guida di Bibenda con Derthona. Slow Wine e Gambero Rosso ne elogiano lo stile e la classe di quest’uomo che ha un profondo legame con la sua terra e con il territorio.
Vino a bacca bianca, rinasce negli anni ’80 grazie alla caparbietà e lungimiranza di Walter, conserva struttura fenolica e corpo per oltre dieci anni. Lungo affinamento, occorrono almeno diciotto mesi in bottiglia e tre o quattro anni per far si che dia il meglio. Questo perché il vitigno è difficile, di pronta fase fermentativa è torbido e poco costante. (Da qui il vecchio nome Torbolino).
Oggi il Timorasso è il vino di punta del territorio che spazia tra le colline di Tortona, Basso Monferrato e l’Oltrepò Pavese. Per classe, struttura e corpo, il Timorasso viene accostato al Vino del Re e soprannominato il “Barolo Bianco”.