Champagne Stéphane Breton

Nella Côte des Bar, la zona più a sud della regione dello Champagne, si trova una cittadina di nome Arrentières en l’Aube in cui sorge la storica cantina Stéphane Breton. Fondata nel 1945 in Francia da Ange Breton, è stata tramandata di padre in figlio unitamente alla volontà che sempre ha animato la famiglia: condividere la loro passione per lo champagne.

Rispetto la Côte des Blancs, la Côte des Bar gode di un clima decisamente più caldo e, grazie a questo diverso clima, i vini qui prodotti presentano una minor mineralità e un’acidità più contenuta. È qui che la Maison Stéphane Breton annovera i suoi 8 ettari di vigneti caratterizzati da un terreno con marne e inserti di argilla e calcare, tipico di questa regione. La maggior parte dei vigneti è principalmente dedicata alla coltivazione del Pinot Nero che, nella cantina Stéphane Breton, è il vero re dei vigneti. Alcuni ettari, in misura minore, sono ovviamente dedicati anche all’altro grande vitigno, l’intramontabile Chardonnay. Questi due vitigni si adattano perfettamente alle condizioni climatiche e morfologiche della Côte des Bar.

La cantina Stéphane Breton è orgogliosa di essere annoverata tra i vignaioli indipendenti ed essere classificata come récoltant-manipulant, ovvero un’azienda che non solo lavora le uve prodotte nei suoi possedimenti,  ma che le commercializza direttamente. Un suo grande orgoglio risiede anche nella coltivazione completamente naturale di tutte le piante, per le quali non si fa mai ricorso a prodotti chimici nocivi. La medesima attenzione è riservata anche alla lavorazione delle uve che, ancora oggi, viene portata avanti secondo tradizione, garantendo il medesimo gusto genuino per tutti i suoi champagne. Il rispetto per la natura lo si riscontra anche nel rispetto dei suoi tempi, sia quelli di maturazione sia quelli di vinificazione: essi, infatti, non vengono mai affrettati ma sempre assecondati.

Un cantina che sorge nella prestigiosa regione Côte des Bar in Francia non può non produrre ottimi champagne. Un esempio di questo duro lavoro portato avanti dalla Maison Stéphane Breton è il suo Champagne Brut Rosé, uno champagne rosé prodotto con uve di Pinot Nero in purezza secondo il metodo classico. Classificato come Champagne AOC, si presenta con un perlage e una spuma ricchi e, al contempo, fini e persistenti. Lo Champagne Brut, ottenuto grazie alla sapiente unione di uve Chardonnay (50%) e Pinot Nero (50%), è dotato di un intenso colore giallo paglierino e di una spuma cremosa.