Cantina Pieve Santa Restituta

L’Azienda Pieve Santa Restituta, a Montalcino, prende il nome dalla chiesa di Santa Restituta, che risale al IV secolo. La chiesa è stata riedificata tra il 1134 ed il 1140 e ora fa parte della tenuta. Oggi la cantina è moderna e per la maggior parte interrata, sono nel 2005 si sono conclusi i lavori di ristrutturazione assieme a quelli della stessa chiesa. Qui si vinificava già dal XII secolo, ma dal 1994 è Angelo Gaja che si è preso cura della tenuta per estrapolare del grande potenziale da questa terra. I vigneti sono situati a 350 metri sul livello del mare con ottima esposizione al sole. I suoli bianchi, rocciosi e ricchi di argille calcaree regalano una forte personalità a questo Brunello. La tenuta comprende 27 ettari suddivisi sui vigneti di San Pietro, Castagno e Pian dei Cerri e Sugarville. Sugarville è il vigneto dai cui si ricava il cru dell’azienda mentre dagli altri le uve danno vita al Brunello di Montalcino Rennina. E’ questo un grande vino da invecchiamento, dal complesso profumo di frutta secca, vaniglia e caffè; che al palato risulta vellutato, dalla forte eleganza tannica e molto persistente nel finale. Gaja qui ha dimostrato come la sua ricerca della qualità gli abbia permesso di creare con il suo nome un grande vino anche a Montalcino.