Cantina Pecchenino

La gloriosa azienda Pecchenino trova i primi riferimenti nel lontanissimo’700. Siamo nel comune di Dogliani, patria del Dolcetto nel cuore delle Langhe. Dai primi del ‘900 si iniziò una costante evoluzione che portò l’azienda di nonno Attilio dagli 8 ettari agli attuali 28 di vigneto dei giorni nostri.

Ripercorrendo la storia dell’azienda si riconosce il valore per il territorio ed il lavoro svolto, il rispetto riconosciuto da parte del mondo enoico per questa gloriosa realtà che fonda sul Dolcetto il suo principale pilastro costruttivo.

I terreni sono volutamente lasciati inerbiti per permettere maggior coesione tra le marne superficiali, le viti sono impiantate con la tecnica guyot e godono di trattamenti a base di zolfo e solfato di rame. Sfogliature estive conducono i grappoli ad una maturazione del grado zuccherino ottimale. Raccolta manuale in piccole cassette di legno con inizio a seguire della fase fermentativa.

L’azienda ha cercato sempre di esprimere dai vini tipicità del territorio, esprimendosi al meglio con Dogliani San Luigi Pecchenino e Dogliani Superiore Bricco Botti Pecchenino raffinatezza alla beva. Apprezzati in tutto il mondo,  la denominazione Dogliani DOCG si esprime con note di prugna e ciliegia, sentori di cuoio e piccoli richiami terziari.

Barolo le Coste Monforte Pecchenino è la cuspide dell’azienda, prodotto in località San Giuseppe, rappresenta un Cru dal tannino importante, con sentori  di ciliegia marasca e prugna sotto spirito. Lungo, setoso ed avvolgente, ha ampi sbuffi balsamici e ricchi richiami di spezie orientali.