Gaja Vini

Gaja nasce nel 1859 nel comune di Barbaresco, al centro delle Langhe, vero cuore da sempre della produzione del Barbaresco.
Da Giovanni (fondatore) sino ad Angelo Gaja, questa straordinaria dinastia è riuscita a distinguersi nel mondo vinicolo internazionale grazie ad un punto ben preciso: la ricerca della qualità.

Il Piemonte è tra le regioni più meritevoli per la realizzazione di vini straordinari, ove il Nebbiolo ad esempio recita spesso il ruolo di protagonista.
Ma non solo il terreno è sufficiente a ciò, è fondamentale la passione e la tenacia di grandi uomini… E il nome Gaja fa sicuramente parte dominante di questa categoria.

Angelo, figlio del fondatore della cantina, negli anni ’60, ha avuto l’intuizione di svecchiare le tradizioni e far partire nuove tecniche produttive che partivano dalla diminuzione della produzione per ettaro, ad un controllo migliore di temperatura e pressione di fermentazione, da un oculato utilizzo della barrique all’inserimento di tappi più lunghi.

Con queste soluzioni, Gaja è riuscito a rimanere sempre all’avanguardia con i tempi, senza scendere nell’errore di fermarsi nel tratto della tradizione piemontese. Un successo universale quello di Gaja, costruito con caparbietà ed intuizione, ereditato dalla disciplina e dai sacrifici dei predecessori, cresciuto ed affermato nelle ultime decadi grazie alla straordinaria guida di Angelo.