Cantina Conterno Fantino

L’azienda agricola Conterno Fantino venne fondata nel 1982 da Claudio Conterno e Guido Fantino a Monforte d’Alba, nelle Langhe piemontesi. Ai fondatori della cantina, composta da 27 ettari di terreno, si sono aggiunti con gli anni i relativi figli. Una realtà familiare portata avanti con grande dedizione e passione.

Gli ettari vitati di Conterno Fantino si trovano sulle dolci colline delle Langhe e toccano diverse località note per la loro tradizione vitivinicola come Bussia, Mosconi, Ginestra e Castelletto. In questi vasti possedimenti vengono coltivati i classici vigneti che si trovano sempre a Monforte d’Alba come il Nebbiolo, il Barbera e il Dolcetto. A questi, si aggiunge l’intramontabile e polivalente Chardonnay. Il clima presente in questa regione è di tipo continentale temperato, caratterizzato da abbondanti piogge che si alternano ad estati molto calde e secche.

La sostenibilità ambientale e la salvaguardia della biodiversità sono punti cardini di tutto il lavoro portato avanti da Conterno e Fantino. A conferma di tale impegno, nel 2008, viene profondamente rinnovata la cantina seguendo i principi del risparmio energetico: per utilizzare al massimo fonti di energia rinnovabili sono stati aggiunti un impianto geotermico, i pannelli solari e la fitodepurazione delle acque reflue. L’impegno della cantina a favore dell’ambiente, però, non si limita alla semplice gestione sostenibile ma comprende anche l’agricoltura biologica, ufficialmente riconosciuta e certificata da CCPB.

A queste encomiabili attenzioni si affianca un lungo lavoro nelle vigne che dura un intero anno. Ogni stagione ha le proprie scadenze, tutto per prepararsi alla raccolta manuale dei grappoli, alla loro selezione e successiva lavorazione. Conterno e Fantino con il sostegno delle famiglie e dei loro collaboratori, prestano attenzione a ogni dettaglio, a ogni potatura verde, alla selezione dei vitigni migliori e alla lavorazione del compost, ingrediente naturale e immancabile.

Tra i vini migliori prodotti da Conterno Fantino vi è senza dubbio il Barolo Sorì Ginestra. Il vino, prodotto con uve di Nebbiolo in purezza, ha ricevuto numerosi apprezzamenti e vinto diversi premi negli anni grazie alla sua eleganza e robustezza: un vino tra i preferiti degli stessi fondatori della cantina. Un altro esempio del livello qualitativo raggiunto dalla cantina è il Barolo Vigna del Gris, un vino dagli aromi fruttati e floreali. Non solo vini prodotti con uve di Nebbiolo ma l’azienda produce anche il Barbera d’Alba Vignota  o il Dolcetto Alba DOC Bricco Bastia, due vini molto rappresentativi delle Langhe piemontese e ampiamente consumati in tutta Italia.