Contadi Castaldi Franciacorta

Se c’è un Franciacorta un’azienda che sa molto bene cosa sia il significato di zonazione, questa è Contadi Castaldi.

Ma che cos’è in realtà? Significa mappare con cura di dettaglio minuzioso i terreni di proprietà e darne una mappa, una linea guida che permetta di individuarne attraverso lo studio ciò che meglio possono esprimere, cosa possono restituirci in termini di analisi olfattiva e gustativa. Strabiliante…

Questo fa capire il livello di attenzione in azienda, c’è il terreno maggiormente vocato al Pinot Nero, quello allo Chardonnay in purezza, quello che meglio si presterebbe al Pinot Bianco. Ognuno di essi esprime l’aroma dello speziato, floreale, fruttato, persistenza e complessità.

Il Pinot Nero spesso vinificato in bianco, è una base perfetta per la spumantistica. Largamente coltivato in Italia, è una DOCG in Franciacorta e nell’Oltrepò Pavese. Lo Chardonnay invece, originario della Borgogna, è largamente usato nella regione dello Champagne ed in tutto il resto del mondo, raffinato e vellutato, è il vino per i puristi che vogliono evitare fraintendimenti olfattivi.

La linea di prodotti è ampia e raffinata, spazia dal Brut al Rosè, Satèn ed i relativi millesimati. La cantina è ideale per l’affinamento ed è ricavata da un’antica fornace. Nacque dal fondatore Vittorio Moretti che insieme alla moglie diede vita negli anni ’80 a questa bellissima realtà.