Cantina Antoniolo

Gattinara DOCG

La cantina Antoniolo è considerata da più parti come una tra le principali del basso Piemonte. Siamo a Gattinara dove nel dopo guerra Mario Antoniolo iniziò l’avventura enoica passando per la figlia Rosanna ed oggi ai nipoti.
Il vitigno che domina la scena è il nebbiolo, che come per buona parte del resto del Piemonte ne assume i gradi di re incontrastato. La DOCG del Gattinara è famosa anche perché da tempi immemori da quelle parti il Nebbiolo stesso si chiama “Spanna”.
I vini dell’azienda assumono un colore tipico, non troppo carichi di colore e carica antocianica, sono sontuosi con ampio aroma al naso, lunghi percorsi terziari di spezie e vaniglia si uniscono a note di tostatura e caffè. Armonia e stile puro, sono a garanzia di un prodotto che ha qualità assoluta e che parte da lontano nel tempo.
I terreni sono di matrice morenica con sedime porfidico, ricchi di mineralità e di microelementi terrosi che conferiscono struttura e complessità al calice. Basse rese in vigna, età dei tralci intorno ai 35 anni, permettono di esprimersi al meglio a vini quali Gattinara DOCG Antoniolo, Castelle Gattinara Antoniolo, San Francesco Gattinara Antoniolo ed infine al vino di punta aziendale, Osso San Grato Gattinara.
Lunghe macerazioni con lieviti indigeni, frequenti follature ed affinamento in botti di rovere grandi per 36 mesi ci regalano nell’Osso San Grato una poesia che unisce ed allinea in un simposio di emozioni l’olfatto al palato.