Cod. Prodotto: MCU.TAI.SVG.BZC.XXX.XXX Categoria:
Maculan Bidibi

Bidibi Maculan

Bidibi Maculan

6%
Maculan Bidibi
Maculan Bidibi ha un colore giallo paglierino limpido. Profumo intenso di frutta matura e tropicale, tipici sentori del Sauvignon. In bocca è secco ma pieno con buona morbidezza in equilibrio con l’acidità. La persistenza aromatica è gradevole e lunga. Perfetto come aperitivo, si sposa bene con minestre, primi piatti e pesce delicato
Tipologia:
Classificazione:
Produttore:
Vitigni: ,
Zona di produzione:

Informazioni aggiuntive

Annata: 2020, 2021
Gradazione alcolica: 12,5%
Volume Bottiglia: 750 ml

Bidibi Maculan

6%
Maculan Bidibi

Prezzo CAD.

9,109,70

Svuota
Maculan Bidibi ha un colore giallo paglierino limpido. Profumo intenso di frutta matura e tropicale, tipici sentori del Sauvignon. In bocca è secco ma pieno con buona morbidezza in equilibrio con l’acidità. La persistenza aromatica è gradevole e lunga. Perfetto come aperitivo, si sposa bene con minestre, primi piatti e pesce delicato
Tipologia:
Classificazione:
Produttore:
Vitigni: ,
Zona di produzione:

Informazioni aggiuntive

Annata: 2020, 2021
Gradazione alcolica: 12,5%
Volume Bottiglia: 750 ml

Tipo: vino bianco secco
Gradazione alcolica:
 12,5% vol.
Denominazione: Breganze DOC
Uve: 60% Tai, 40% Sauvignon
Produttore: Maculan
Contenuto: 75,0 cl
Regione: Veneto
Comune:
 Breganze (Vicenza)
Giacitura e tipo di terreno: colline vulcaniche e piane ghiaiose
Vinificazione: macerazione a freddo per 2 giorni, pressatura soffice in iper-riduzione
Affinamento: per 6 mesi in vasche di acciaio
Abbinamenti: Perfetto come aperitivo, si sposa bene con minestre, primi piatti e pesce delicato.

Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Spesso acquistato assieme

Prezzo CAD.

9,109,70

Svuota
Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Spesso acquistato assieme

Ti può piacere
Prodotti dal produttore

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Bidibi Maculan”