Lagrein vino autoctono dell’Alto Adige

Il Lagrein è un vitigno a bacca rossa autoctono dell’Alto Adige. L’origine del suo nome è collegato alla Val Lagarina, situata nella zona meridionale della Valle d’Adige.

E’ coltivato a pergola o spalliera, con maturazione tardiva e rese molto alte. Il grappolo alato di medie dimensioni ha acini dalla buccia spessa e colore tendente al nero. La zona di coltivazione essendo soggetta ad elevate escursioni termiche incide sulla proliferazione di aromi intensi e fini.

Il Lagrein è molto versatile, può essere vinificato in purezza o assemblato con altri vitigni locali ed internazionali. Si presta per dar vita a rossi corposi e delicati rosati.

I vini rossi presentano un colore rosso rubino vivace, al naso note di frutti di bosco ed erbe aromatiche, al palato delicatamente tannici si equilibrano con una buona acidità. La tipologia rosata,  dal colore rosa cerasuolo, ha lo stesso profilo aromatico del rosso , ma con una minore intensità.

Il Lagrein rosso va aperto almeno un’ora prima di servirlo, in calice grande ad una temperatura tra 16-18° ed è perfetto per accompagnare arrosti, cacciagione, selvaggina da piuma, carne rossa e formaggi a pasta dura.

Il rosato invece servito a temperatura fino a 12-14°C è ideale per antipasti e primi piatti tipici della tradizione Altoatesina.