Ciliegiolo

Il Ciliegiolo è un vitigno a bacca rossa, il cui nome richiama la caratteristica aromatica della ciliegia. La sua origine è incerta, leggende dicono che provenga dalla Spagna, grazie ai pellegrini che ritornavano dal Cammino di Santiago. Invece, le ricerche scientifiche, attraverso confronto di DNA tra vitigni, affermano che sia il capostipite del Sangiovese.
E’ un vitigno autoctono toscano, ma largamente diffuso anche in Liguria, Lazio, Umbria e Abruzzo.
E’ una cultivar vigorosa con un grappolo alato e l’acino ha la pruina spessa dal colore nero con riflessi violacei. Raramente vinificato in purezza, è soprattutto impiegato in uvaggi per conferire maggiore struttura e morbidezza a vini più deboli e predisporli ad un buon invecchiamento. In purezza è vinificato come Toscana IGT O Ciliegiolo Rosso Passito. Inoltre può essere vinificato anche in bianco per realizzare dei particolari ed aromatici rosati.
Il suo impiego d’eccellenza è per realizzare il Chianti DOC.