Cannonau

Il Cannonau, è il vitigno più vecchio del Mediterraneo, diffuso soprattutto in Sardegna. La sua origine ha due versioni differenti :

una che risale al 1200 diffusasi con la denominazione aragonese;

l’altra che risale ai primi del ‘900, che afferma che il Cannonau non sia altro che la Garnacha spagnola o la Grenache francese.

E’ un vitigno autoctono dell’isola che vanta due denominazioni:

Cannonau DOC,

Mandrolisai DOC.

Ampelograficamente ha un grappolo di medie dimensioni con acini di media grandezza e dal colore nero tendente al viola. E’ un vitigno vigoroso, che si adatta a diverse condizioni climatiche e geologiche. Ha una buona resa produttiva e si vendemmia già a fine settembre.

Il Cannonau viene prodotto, secondo disciplinare, in purezza con un massimo di 10% di uve ammesse da regolamento. Esiste nella versione ferma o liquorosa e si presta anche all’invecchiamento. Dal colore rosso rubino, al naso sono riconoscibili sentori di frutta rossa e liquirizia, mentre al palato è secco e persistente.

A tavola rispetta la territorialità e si abbina molto bene con piatti tipici del posto a base di carne come selvaggina o brasati, o formaggi tipici stagionati. La tipologia liquorosa invece è un particolare vino da dessert.