Cabernet Sauvignon

La maggior diffusione che vanta rispetto al cugino cabernet franc si deve alla naturale capacità di questo vitigno di dare risultati apprezzabili in presenza di suoli e condizioni climatiche differenti. La sua origine è da ricerca re nei territori che circondano l’estuario della Gironda, nel Sud-Ovest della Francia, dove concorre alla produzione dei rinomati e costosi Bordeaux, in particolar modo lungo la sponda sinistra, dove trova nel suolo ghiaioso e ben drenato il suo territorio d’elezione. Matura con lentezza e offre profumi che ricordano la frutta nera e il peperone, ma è al palato che rivela la sua classe, offrendo una struttura tannica importante e una buona acidità, caratteristi- che che gli conferiscono un ottimo potenziale evolutivo. Oltre che nel Bordolese, trova diffusione in molte parti del mondo, come in California, Cile e Australia. In Italia ricopre un ruolo importante in diverse zone, tra le quali va ricordato tutto il Nord-Est, dove è diffuso da oltre un secolo, e la Toscana, anche se non mancano ottimi esempi in Sardegna o Sicilia. Si trova in uvaggio nella Docg Carmignano e in molte Doc, tra le quali Bolgheri, Trentino Cabernet Sauvignon e Colli Euganei Cabernet Sauvignon