Trebbiano

Il Trebbiano è un vitigno a bacca bianca molto antico, apparso per la prima volta in Emilia Romagna. Ha una buona capacità di adattamento e una resa produttiva molto elevata. Le zone interessate alla sua produzione sono la Toscana, Brescia, Verona, la Romagna, l’Abruzzo, Spoleto, la Lombardia, il Lazio e la Puglia.

Dalle sue uve si ricava un vino gradevole, vinificato anche in purezza, ma è utilizzato anche per assemblaggi sia con rossi che bianchi o addirittura per la distillazione e produzione di ottimi brandy.

Nel tempo il Trebbiano ha dato origine a tipologie simili, che si differenziano per zona di produzione e caratteristiche organolettiche. Infatti abbiamo il Trebbiano : Romagnolo, Toscano, D’Abruzzo, Giallo, di Soave, Modenese e Spoletino. A maturazione tardiva, si presenta con un grappolo medio grande con acini corposi dalla buccia spessa.

Il colore è giallo paglierino, acidulo non presenta distinte sensazioni olfattive e in bocca resta asciutto e armonico. Un vino leggero che accompagna bene piatti semplici, anche a base di pesce o verdure. Nella versione frizzante è ideale per aperitivi e antipasti. La temperatura di servizio è intorno agli 8°.