Spumanti Italiani – Prezzi migliori bottiglie spumante italiano

Gli spumanti italiani di tipo brut o demi-sec sono adatti come aperitivo e si possono servire anche con gli antipasti.
Gli spumanti di pregio, a patto che non siano amabili, si possono servire durante tutto il pasto. Non però con piatti di carni rosse e di selvaggina.
Gli spumanti amabili o dolci sono adatti per il dessert.

I vini spumanti naturali sono conosciuti anche per la produzione di spuma all’apertura della bottiglia, succede per la presenza di anidride carbonica non aggiunta ma prodotta in fermentazione.

Nei vini spumanti gassificati l’anidride carbonica viene addizionata a basse temperature hanno prezzi molto minori rispetto agli spumanti naturali.

Il primo spumante italiano nacque nel 1865 dal lavoro e studio dei Fratelli Gancia.

La legislazione europea (reg. CE 491/2009) distingue gli spumanti in 4 sigle:

Vino Spumante (VS), detto anche vino spumante “generico”;
Vino Spumante di Qualità (VSQ);
Vino Spumante di Qualità Aromatico (VSQA); è un VSQ prodotto con uve di tipo aromatiche;
Vino spumante gassificato (VSG).