Il vino made in Italy piace ad Obama

OBAMA BEVE ITALIANO

Barack Obama è a Milano, ospite della terza edizione di Seeds&Chips- The Global Food Innovation Summit- il vertice internazionale sulla food innovation che si è aperto alla Fiera di Rho-Pero. Ieri sera è stato ospite  alla cena organizzata all’Ispi, l’Istituto per gli studi di politica internazionale, presso Palazzo Clerici a Milano. Obama ha espresso il desiderio di iniziare la serata con delle bollicine italiane. L’aperitivo, un lollipop di parmigiano e bruschetta con salsa tonnata e acciuga del Mediterraneo, è stato accompagnato da un blanc de blancs Trento doc, Chardonnay in purezza, Ferrari Maximum Brut della cantina Ferrari di Trento. Matteo Lunelli presidente dell’azienda Ferrari, ha consegnato di persona ai fratelli Cerea, organizzatori della cena la selezione di vini scelta per accompagnare l’aperitivo .

coppa bollicine

A seguire sono state servite tre portate, tutte accompagnate da vini italiani, tutte bottiglie del Nord Italia . Per primo l’Attems 2015, un Sauvignon del Friuli Venezia Giulia, prodotto dalla famiglia Frescobaldi; poi dalla Valpolicella, dalla cantina della signora Marilisa Allegrini, un blend di Merlot e Corvina, Corte Giara annata 2015. Infine per accompagnare il dolce, la scelta è caduta su il Moscato d’Asti Cà du Sindic 2016 della famiglia Grimaldi. La cena è stata di grande gradimento all’ex presidente USA ed ancora una volta Obama si è confermato grande estimatore dei prodotti enogastronomici Made in italy.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *