vini bianchi del nord Italia

I migliori vini bianchi del nord Italia

Il nord Italia è rinomato in tutta Europa per gli squisiti vini bianchi che vengono prodotti, eccellenze del nostro Paese, e che hanno portato a livelli altissimi la fama dell’enologia italiana.

Il vino bianco vinificato nel nord Italia rispecchia pienamente le differenze che esistono tra le diverse regioni, in termini di clima, terreno e vitigni autoctoni, così come nelle modalità di vinificazione in bianco.

I vini bianchi del nord Italia

Ma quali sono i vini bianchi del nord Italia più famosi e apprezzati?

  • In Valle d’Aosta, Lombardia e Trentino Alto-Adige nasce uno dei bianchi nordici più diffusi nella penisola, il Müller-Thurgau: secco e leggermente amarognolo, deriva da un vitigno tedesco mixato con Riesling e Chasselas. Dal profumo delicatissimo, color verdognolo-giallo brillante è caratterizzato da sapori minerali e sapidi con note erbacee. Il Müller-Thurgau è un bianco da aperitivo e antipasto ma gradevole anche come accompagnamento al pesce.
  • Spostandosi verso ovest, troviamo il Pinot Bianco prodotto principalmente in Veneto, Trentino e Friuli. Originario della Germania, questo il vitigno che lo produce ha una resa piuttosto bassa e genera un vino bianco morbido e molto ben strutturato, adatto anche ad essere spumantizzato. Il Pinot Bianco matura senza problemi in barrique e possiede eccellenti caratteristiche di invecchiamento, come il simile Pinot Nero.
  • Dal Veneto e dal Trentino, nelle province di Verona e Bolzano, nasce il Valdadige Bianco, vino di denominazione DOC la cui produzione è consentita solo in queste aree. Si tratta di un bianco vinoso, gradevole e armonico, derivato da vitigni Pinot Bianco, Pinot Grigio, Chardonnay, Riesling e Müller-Thurgau, i sentori di frutta fresca e il basso grado alcolico lo rendono un vino a tutto pasto, amabile e fresco.
  • Un bianco degno di nota è il Garda Tocai tipico di Lombardia e Friuli. Denominato DOC, il Garda Tocai è caratterizzato da colore dorato-verdognolo, con rifletti paglierini; al gusto è fresco e leggermente acido, con un bouquet intensamente floreale e fruttato. Perfetto con il pesce di lago, il Garda Tocai convince per la sua freschezza e leggerezza. Sempre del Friuli è il Ribolla Gialla, uno di quei vini bianchi che non si può non aver degustato: ottimo con pesce e formaggi, il Ribolla Gialla al palato regala sentori delicatissimi di mela renetta, timo, cedro e lime. Il gusto è fresco e vivace con note acidule.
  • Tra Lombardia e Veneto troviamo il famoso Trebbiano di Lugana, vino bianco a tutto pasto perfetto in abbinamento a pesce e aperitivi. Esposto al microclima favorevole del lago di Garda tra le province di Brescia e Verona, il vitigno Trebbiano dà origine a un vino complesso e armonico, dai sentori legnosi, giallo-verde con riflessi dorati. Il profumo è caratteristico, delicato e fragrante.  Il Trebbiano di Lugana viene anche spumantizzato con metodo Charmat che conferisce al vino un gradevole sapore fruttato.
  • Anche la Liguria produce uno dei vini bianchi giovani, meritevoli e particolari, l’erbaceo Tigullio Bianco. Sentori di frutta e fiori di campo lo rendono un perfetto abbinamento con alcuni piatti tipici liguri, come il pesce azzurro fritto e le frittelle di verdura. Tigullio Bianco è secco e sapido al palato, con un lunghissimo finale che convince pienamente il gusto.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *