Franz Haas

Franz Haas, viticoltori da sette generazioni

L’azienda vinicola Franz Haas sorge in provincia di Bolzano, in Alto Adige, in un paesaggio incontaminato circondato dalla cornice delle montagne del Parco Naturale Monte Corno.

Fondata nel 1880, la cantina Franz Haas ha visto succedersi ben 7 generazioni della famiglia Haas, ognuna delle quali ha fornito il suo preziosissimo contributo nell’evoluzione e nella sperimentazione dei magnifici vini prodotti oggi dall’azienda.

Da sempre conosciuta in Italia e nel mondo grazie a vini di punta, come il superbo Pinot Nero, la cantina Haas può contare su 55 ettari di vigneti, sia di proprietà che in affitto. Tra le etichette della cantina sono annoverati anche vigneti autoctoni del Sud Tirolo austriaco, vinificati senza trascurare le caratteristiche intrinseche di queste uve estere.

L’azienda vinicola Franz Haas è oggi considerata tra le più prestigiose del Trentino Aldo-Adige, grazie alla capacità della famiglia di coniugare l’eccellente qualità e le audaci sperimentazioni, con la produzione di un gran numero di etichette.

Il Pinot Nero Schweizer

Sin dalla sua nascita l’azienda vinicola si è distinta per pregio e bevibilità dei suoi prodotti, tra i quali spicca l’eleganza del Pinot Nero, uno dei vitigni più complessi da coltivare ma più soddisfacenti nella resa in bottiglia; nasce così lo Schweizer, faticosamente ottenuto da vitigni Pinot Nero, tra i più difficili da coltivare.

La selezione Pinot Nero Schweizer, nonostante l’amore e la cura con cui viene prodotto, non sempre soddisfa i rigidi criteri organolettici della famiglia Haas: la vinificazione estremamente complessa rappresenta una sfida per ogni viticoltore, tanto che alcune annate non vengono messe in vendita.

Etichette d’autore

Le etichette apposte sulle bottiglie dei vini della cantina Haas sono realizzate dall’artista Riccardo Schweizer che, ai tempi in cui nacque la cantina, collaborava attivamente con personaggi del calibro di Picasso, Chagall e Le Corbusier.

L’artista decise di donare le etichette ad un capostipite della famiglia Haas, che le utilizzò per distinguere i propri vini da quelli di tutte le altre cantine della regione; lo stile inconfondibile di tali etichette diede un tocco unico a quelle particolari bottiglie e ancora oggi contraddistingue i vini Haas.

La prima etichetta creata da Schweizer (da cui la bottiglia prende il nome) per Franz Haas fu proprio quella dell’annata ’87 del Pinot Nero Schweizer, immessa sul mercato nel 1997.

I vigneti di Franz Haas

Tutti i vigneti dell’azienda vinicola Franz Haas sono collocati ad altitudini tra 250 e 1150 metri e comprendono una grande diversità di microclimi, terreni e temperature.

Solo a partire dall’anno 2000 l’azienda ha piantato diversi ettari di vigneti Pinot Grigio, Pinot Bianco e Riesling a un’altezza di circa 800 metri; oggi possiamo apprezzare i risultati di tale scelta, grazie a una serie di vini profumati e leggermente acidi dovuti alla prolungata esposizione al sole grazie alla posizione dei vigneti. Vista la fortunata posizione, la cantina Haas ha deciso di piantare in tale versante anche vitigni di Pinot Nero.

I vini dell’Alto Adige

Tra le produzioni della cantina Franz Haas ci sono Pinot Nero e Pinot Nero , Pinot Grigio, Lepus Pinot Bianco, Moscato Giallo, Sauvignon, Gewürztraminer, Lagrein, Petit Manseng, Moscato Rosa, Merlot e Istante. Una novità sono i vini della Linea Soft, fortemente desiderati sin dall’infanzia dalla figlia di Franz Haas, che ora possiede una propria selezione di vini giovani: Müller-Thurgau, Schiava e Rosato.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *